#AC150 Futuro Presente

Sabato, 29 Aprile 2017
All'evento rimangono 64 giorni

Appuntamento in piazza San Pietro con Francesco

Celebrazioni dei 150 anni dalla nascita dell’Azione Cattolica Italiana

Sabato 29 aprile 2017, a Roma in Piazza San Pietro l’incontro con Papa Francesco darà inizio alle celebrazioni per i 150 anni dell’Azione Cattolica Italiana. #AC150 Futuro Presente è il titolo dell’evento. Un’occasione unica per fare memoria grata della storia che ci ha preceduto, ringraziare per questo tempo straordinario che ci è donato ora e progettare un futuro ancora più bello. L’invito è per tutti coloro, soci e non, che vorranno essere presenti e festeggiare la nostra associazione. Nell’apposita sezione di questa home troverete le modalità di iscrizione all’evento e le informazioni utili alla partecipazione.

Matteo Truffelli, presidente nazionale150 anni di AC: Futuro presente!

Una grande storia e i verbi che ci aiutano a coglierne il senso profondo

di Matteo Truffelli - Il 29 aprile 2017 sarà un giorno importante nella lunga storia dell’Azione Cattolica Italiana. Incontreremo Papa Francesco, in Piazza San Pietro, e con noi ci saranno moltissime persone provenienti dalle AC di tutto il mondo. Ci incontreremo arrivando la mattina da tutte le diocesi d’Italia: giovani, anziani, adulti, bambini, ragazzi. Famiglie e gruppi parrocchiali, soci e non soci, simpatizzanti e chiunque sia interessato. Insieme con i nostri vescovi, i nostri assistenti, le persone consacrate che condividono l’esperienza associativa. (continua)

Carlotta Benedetti, segretario generaleUn logo non è mai solo un logo

Invito, segno e impegno di un carisma associativo perseverante e appassionato

di Carlotta Benedetti - Il logo che accompagnerà le celebrazioni del 150° anniversario della nascita dell’Azione Cattolica Italiana e che campeggia l’home del sito è la sintesi per segni e colori di una grande storia di donne e uomini di ogni età, laici cattolici impegnati a vivere, ciascuno “a propria misura” e in forma comunitaria, l’esperienza di fede, l’annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità, sempre cercando fino in fondo di essere interpreti dei segni dei tempi. Persone che sin dal principio hanno scelto di rispondere alla vocazione missionaria, mettendosi a servizio della vigna del Signore nelle singole Chiese locali, costruendone nel tempo percorsi di comunione con le altre aggregazioni laicali, in fedeltà a quanto il Concilio ha chiesto e chiede a tutti i laici. (continua)

Un piccolo segno. Per fare nuove tutte le cose

di Monica Del Vecchio - Per dire meglio il nostro esserci a servizio della Chiesa e del bene comune, ecco un piccolo segno che potremo compiere tutti insieme il 29 aprile all’abbraccio con Francesco. Ciascuna diocesi presente all’incontro porti con sé un piccolo sacchetto della propria terra (ne basterà una piccola quantità). Questa sarà riposta in un vaso insieme alla terra di tutte le altre diocesi d’Italia, e offerta durante la preghiera. La terra del nostro Paese rappresenterà un segno e un sogno: quello di un’associazione che, riscoprendo le radici essenziali della propria vocazione, con rinnovato coraggio e fiducia si impegna per il futuro, già nel presente, per fare nuove tutte le cose. (continua)

Come partecipare

Programma

In cartella: 
AllegatoDimensione
PDF icon Manifesto4.1 MB